Tu sei qui

Cinghie e barre ferma carico

La conoscenza delle leggi che regolano il carico della merce è il primo, indispensabile requisito per tutti coloro che operano nel settore dei trasporti; i principi fisici delle forze d’inerzia, delle forze di stacco, centrifughe o d’attrito, regolano con i loro principi la grammatica di base di ogni carico, che sia quello delle valigie per andare in vacanza o quello di un trasporto speciale di una ingombrante infrastruttura.

Nei trasporti particolari tuttavia non bisogna soltanto garantire la massima stabilità del carico, ma anche la sua completa protezione, evitando gli urti e gli sfregamenti tra diverse parti di uno stesso carico. Trasporti Sicuri utilizza nei suoi mezzi di trasporto molti strumenti appositamente dedicati al carico e alla stabilità di elementi specifici, come nel caso dei tessuti o dei capi d’abbigliamento che devono essere spostati appesi e senza dare luogo a sfregature, o per materiali particolarmente fragili e dalle geometrie particolarmente irregolari; si pensi ad esempio ad oggetti come i lampadari dei saloni Reali del XVIII secolo, le antiche credenze o le porcellane e la produzione vetraria tipica dell’artigianato italiano.

Cinghie e barre ferma carico sono i principali elementi con i quali la merce viene ancorata stabilmente al mezzo, ma occorrono spesso anche specifici imballi con i quali dare agli elementi quelle geometrie regolari che necessitano le merci per essere perfettamente trasportate evitando le spinte laterali o longitudinali delle merci.

Le cinghie elastiche sono provviste di tenditori a cricchetto con i quali è possibile modulare la forza di tensione delle stesse, mentre le barre ferma carico consentono di parzializzare il vano di carico in diverse “zone”, in maniera tale da costruire veri e propri “box” intorno agli imballi, in maniera tale da impedirne i movimenti di deriva e di scivolamento anche dei carichi più pesanti.